Organizzare la Civiltà futura

Siamo al limitare del segno primario di Aries, per la Sapienza esoterica la Fonte del potere causale di iniziare (1° Raggio) e di manifestare secondo la Legge dell’Ordine universale (7° Raggio). La coscienza collettiva ed individuale vengono letteralmente elettrizzate in tale fase del ciclo annuale, ed è opportuno sfruttarne al meglio il potenziale di Rinnovo.

Dedichiamo dunque questo spazio all’ideazione organizzata della nuova Cultura e Civiltà umane, il bel Sogno scientifico dell’Officina umana del Pensiero.

Pensare con grazia e potenza al Futuro contribuisce a tracciare nella coscienza comune quelle linee guida causanti attorno alle quali, a tempo debito, l’energia della Necessità evolutiva apprenderà le Forme nuove, precipitando in concetti, tendenze, parole, eventi, azioni.

Ecco un esempio mirabile di previsione strutturata del nostro prossimo cammino evolutivo, che può rafforzare ed orientare più precisamente quelle coscienze che non si fanno confondere dagli odierni pessimismo, miopia ed irresponsabilità imperanti.

Le parole che seguono sono estratte da un testo inedito di Enzio Savoini (“Studio ciclico della sesta Epoca, 2000) che studia secondo sette ritmi principali i “segni del sistema solare” per penetrare l’essenza dei “segni della Terra” o eventi della Sesta Epoca (dal 1070 al 1910), il Sesto Ciclo sintetico dell’attuale Settimana solare di circa 6000 anni. A chiosa di tale studio di Storia vivente, vengono tracciate alcune visioni sintetiche del periodo che va dal 1910 al 2750, riconosciuto quale Settimo Giorno solare (vedi il testo “Dal tempo lineare al tempo ciclico”), sacro al sorgente Settimo Raggio, l’energia organizzante universale.

Si riportano le sue prime 3 fasi (dal 1910 al 2100), corrispondenti alle prime 3 delle 14 battute ritmiche di 60 anni terrestri contenute in ciascun Giorno solare o Ciclo sintetico di 840 anni. Tali schemi direttivi celesti promanano dalla Coscienza solare, ‘entificata’ o espressa dal Triangolo VulcanoGioveSaturno il cui moto e posizioni reciproche ogni 60 anni iscrivono nel Cielo una Stella a 6 e 5 punte (vedi video “Geometrie celesti” sul Canale You Tube di TPS). Le Loro congiunzioni (ogni 20 anni, 3 in 60 anni) in un dato Segno zodiacale determinano la qualità fondamentale del Piano evolutivo solare per l’intera battuta ritmica e Stella di 60 anni.

Si è “proposto il concetto che le leggi, o ritmi, solari e planetari governano e dirigono, nonostante il diffuso legiferare umano. Adeguarsi ai ritmi del ciclo significa rispettarne le leggi ed esserne portatore. Se s’approssima a questo stato ideale, l’uomo culmina e splende; altrimenti cade in miseria.” (p. 360)

“Esiste un’organizzazione del ciclo che consente di esplorare, con debita cautela, gli eventi dei secoli futuri. Un giorno sarà chiaro che non è necessario ricorrere a esperienze paranormali per sapere qualcosa dell’avvenire, poiché basta studiare con attenzione i fatti del presente e del passato.” (p. 323)

“Nel corso dei secoli qualche veggente ha compiuto tentativi in tale direzione, espressi per lo più in linguaggio ermetico di incerta interpretazione e dunque di nessuna efficacia. Nessuno ha finora esplicitato le basi, scientifiche o mistiche, che condussero a formularli.

Se invece si accetta e riconosce la natura ciclica del tempo e le leggi che la governano non sembra impossibile pervenire a qualche previsione, con le debite precauzioni. (…) Per prudenza si potrebbe tacere e lasciar cader l’argomento, ma non pare cosa corretta evitare il pericolo di un insuccesso, tutt’altro che improbabile. Val meglio correre il rischio apertamente, accettandolo. Sarà sempre possibile correggere gli schemi, perfezionare le ipotesi e ripetere il tentativo con esito migliore. Dagli errori s’impara.

Affermare di aver scoperto leggi ignorate richiede un poco di coraggio, ma non basta per inserirle nella mentalità corrente: bisogna appoggiarsi a qualche dimostrazione pratica che illumini meglio i processi.

*

Per guardare al futuro sulla scorta delle leggi ritmiche del ciclo bisogna allestire, per prima cosa, l’impianto delle battute dei sette ritmi,[1] o di quella parte che è possibile tracciare, senza lasciarsi scoraggiare dalle gravi lacune della conoscenza attuale. Sapere come partire è un bel vantaggio. Nelle pagine che seguono si è cercato di esporre, in forma di tabella, un riassunto di quanto si è creduto di capire di questo tema, affascinante ma terribile.

PREVISIONI DEL SETTIMO GIORNO SOLARE

Prima fase: 1921-1980— Giove e Saturno congiunti in VIRGO

Politica: Abbandono delle vecchie forme di governo. Dittature. Guerre mondiali. Vittoria delle nazioni libere. Nazioni Unite.

Educazione: Indottrinamento. Scuole di Stato, che tende a sostituirsi alle famiglie nell’istruzione giovanile.

Economia: Mercato mondiale.

Arte: Fine delle vecchie scuole. Avanguardia. Ricerche disordinate. Confusione e decadenza dell’Arte.

Scienza: Dalla fisica classica alla quantistica. Einstein. Macchine di calcolo. Visita umana sulla Luna. Ricerche meccaniche spaziali. Energia atomica.

Società: Impotenza delle religioni. Decadenza della vecchia cultura. Crisi generale della società. Moti sindacali, ideologie sociali.

Regole: Crisi della famiglia e delle sue regole. Disorientamento generale. Decadenza delle regole in genere.

Seconda fase: 1980-2040 Giove e Saturno congiunti in LIBRA

Politica: Crollo delle dittature occidentali. Fine del comunismo. Crisi della democrazia quantitativa e dei partiti politici.

Educazione: Rispetto dell’ambiente. Tendenza a un linguaggio comune. Si parla della nuova era, ancora indefinita ma ben avvertita, poiché “nulla è come prima”.

Ritorno del Cristo.[2] (Quest’evento cruciale non è di pertinenza del solo campo educativo, poiché agisce su tutti gli altri. È qui ricordato per la sua natura di secondo Raggio, e perché il secondo campo abbraccia e contiene tutti i settori, pur rimanendo distinto). Il Ritorno sconvolge e bonifica tutti i campi e tutte le coscienze, perciò è improprio trattarlo alla stregua di ogni altro avvenimento; d’altronde è impossibile passarlo sotto silenzio.

Economia: Migliore comprensione delle leggi economiche. Si afferma, lentamente, l’idea che le banche possono e debbono favorire chi non dispone di denaro, anziché finanziare chi ne è provvisto. S’impara a fruttare meglio le risorse naturali, impostando catene di industrie che, per ciascuna lavorazione, trattano gli scarti e ne traggono altri prodotti.

Arte: Nuovi moti artistici. Con lentezza e fra molte resistenze si torna allo studio dell’armonia e delle proporzioni. Si riprende a pensare che la bellezza non è questione soltanto soggettiva, ma che ha regole e disciplina.

Scienza: La scienza scopre, riconosce e annuncia che la materia non esiste. Abbandona l’atteggiamento positivista e penetra nel mondo eterico. Prime ricerche sovramundane. A poco a poco rinuncia alla specializzazione e tende alla comunione con gli altri campi, che intende quali diverse espressioni di una sola energia.

Società: Il Ritorno stimola il rinnovamento delle religioni, che perdono le antiche forme e si definiscono come religione mondiale, di riti diversi ma tutti dedicati a venerare lo Spazio solare. Si riscopre il valore degli orientamenti e degli allineamenti. Ripristino dei Misteri: si riaccende il fuoco della cultura umana. [La rete internet o “rivoluzione telematica” accelera e assottiglia gli scambi e la comunicazione globale: si manifesta la matrice della mentalità generale umana – ndr]

Regole: Globalità. Gli Stati tendono ad associarsi in organismi e istituzioni di varia natura, specialmente economica. Il mondo appare come unico, grande campo, di cui ancora non si conoscono bene le regole generali, che persistono diverse da regione a regione, da popolo a popolo.

Terza fase: 2040-2100 Giove e Saturno congiunti in LIBRA

Politica: Si pensa a una democrazia proporzionale basata sulla qualità del consenso. Si fondano istituti internazionali per studiare il problema e come applicarlo. Le concezioni politiche sono influenzate e talora forzate dalle nuove aperture dei campi sociale ed economico, nei quali si riconosce chiaramente l’”unità variegata” dei popoli e la necessità di fornirli di quanto abbisognano, in proporzione al loro contributo all’insieme umano.

Educazione: Le leggi della rinascita, del karma e dell’evoluzione di coscienza, insegnate nelle scuole, sono universalmente accettate e studiate con rigore scientifico. Il nucleo famigliare cura l’educazione dei fanciulli, e le famiglie sono istruite da centri di psicologi coscienti del sovramundano.

Economia: “Esiste un Piano”. Il Ritorno ha presentato il concetto, che ora è recepito. Si tenta di allestire un piano di sviluppo economico generale, favorito da una nuova consapevolezza. Il denaro è inteso com’energia cristallizzata.

Arte: La forza di LIBRA, equilibrante, favorisce le prime espressioni di un’arte mentale. Si studia la struttura del pensiero. Si riconosce che l’opera d’arte non è figlia del mondo emotivo, ma ha radici nella mente, ossia deriva, come tutte le altre espressioni umane, dal regno infinito della geometria psichica. Si torna a studiare, pertanto, la potenza della simmetria.

Scienza: Il mondo fisico non è più, per la scienza, la sola realtà concepibile, ma semplicemente il suo aspetto inferiore. Al centro delle ricerche e dell’interesse sta ora il reame della coscienza, che si dimostra computabile. Si dimostra l’esistenza dell’anima. La scienza dona all’uomo la certezza della sua immortalità, che tante Voci, inascoltate, hanno insegnato da millenni.

Società: Si concepisce l’idea di approntare un piano di sviluppo umano a lungo termine, da trasmettere alle generazioni future. Il concetto suscita entusiasmo e richiede studi e istituzioni apposite. Si scopre la vera funzione generale dell’umanità, ormai consapevole della propria natura immortale. Le distinzioni di classe sbiadiscono, si accentuano le varie funzioni, si esalta il valore della collaborazione. La vecchia mentalità competitiva è superata.

Regole: Superato il periodo di confusione, per il potere crescente del settimo Raggio si ricercano le regole nuove, adatte alle mutate situazioni sociali e di cultura. Innovare è inteso quale regola principale, che determina le regole specifiche. (…)” (p. 366-8)

“Quando, come ora, il settimo Raggio si afferma in Terra, si destano le forze che radunano e uniscono, dal basso in alto, dall’alto in basso, ed emerge l’Assoluto.” (p. 365)

Occorre svolgere il Piano di Amore e di Luce sulla Terra.

Sogniamo la Cultura del Bene comune per porre le fondazioni della nuova Civiltà solare

 


[1] I sette ritmi sono dedotti armonicamente dalla qualità dei Sette Intervalli associati ai Sette Raggi o Energie fondamentali della Vita cosmica, solare, planetaria, umana o atomica.
[2] Per “Ritorno del Cristo” l’Insegnamento esoterico intende, oltre alla Ricomparsa tra gli uomini del Maestro dei maestri, anche il risveglio nell’umanità della responsabilità planetaria, della sua inerente “coscienza di gruppo” o cristica. (Vedi “Il Ritorno del Cristo”).
Taggato , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento