Plenilunio in Leo: il seme del Coraggio

I semi della Nuova Cultura

Plenilunio in Leo: il seme del Coraggio

Anche il cuore più tenero e compassionevole non deve difettare di coraggio. È una rocca, su cui costruire baluardi e fortezze. Potrebbero queste resistere, senza coraggio e solennità? Nelle circostanze più severe l’ardimento spazza gli orizzonti e la solennità conduce alle Alture supreme. Non stancatevi di acquisire l’uno e l’altra. Il coraggio può sfiorire sotto le macerie delle distruzioni o avere sviluppo incompleto. È una qualità propria al novero di coloro che sono in fase di maturazione. Ogni tipo di ardimento è già stato messo alla prova in passato, ma accenderlo non è difficile se quella lama ha già conosciuto la battaglia. Sovente si ripetono belle frasi senza saperne l’origine: si dice, a buon diritto: “Il cuore divampò”, o “lo spirito si accese”. Ciò significa che un tempo si sapeva del fuoco del cuore, mentre oggi se ne prova vergogna; e si è pronti a spiegare quelle espressioni come residui di superstizione o come fantasia, o filastrocche infantili. Ma nei momenti migliori ricordate il fuoco, il coraggio e la solennità. Quell’amore che è implicito in quest’ultima deve sempre essere protetto dall’oscurità malignante. Il coraggio gli fa da armatura e il fuoco forgia le sue correnti in una spada fiammeggiante.

Non prescrivo il coraggio senza motivo: esso rafforza l’orizzonte.

Cuore, §476, Collezione Agni Yoga

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento