Allineamento Merak-Terra-Sole

bigdipperdirections-500x490

Oggi, 7 febbraio, l’asse SoleTerra è qualificato dall’energia di Merak, il Fuoco primario dell’Orsa Maggiore [1]: analogicamente, la Personalità (Terra) sta tra l’Anima (Sole) e il Primo Raggio monadico (Merak-Orsa Maggiore) proiettato sulla sfera causale della Terra (il meridiano eclittico). È un giorno propizio per la ricezione diretta di tale Raggio cosmico sacro all’energia primaria del Potere o Volontà.

Nel qui ed ora ‘relativo’ al nostro amato Pianeta, l’attuale ‘campo evolutivo della coscienza’ Aquarius-Leo (l’asse zodiacale attivo), risuona dunque l’accordo con questa grande stella di direzione, unione e sintesi, Direzione e Funzione cosmiche che tornano ad incidersi sul sentiero dell’individualità Terra prima di ogni Equinozio di Marzo.

Un Impulso e Suono particolarmente potente e propizio, sollecita le coscienze e sferza tutti i piani della sostanza vivente provocando una profonda integrazione: in tal modo, l’Acqua di Vita (Aquarius) può essere versata, come sopra così sotto, nel cuore dell’Umanità, guidando la sua coscienza al servizio planetario, alla Volontà-di-Bene.

Merak è per la Tradizione esoterica il’grande serbatoio o centro d’energia divina che attua il proposito di Dio’, la fonte del Primo Raggio del Potere e della Volontà che inizia, direttamente connesso ad Aries, il Segno degli Inizi, e a Vulcano, il Pianeta invisibile di Primo Raggio chiamato ‘il Cuore del Sole’.

La Terra riceve, lungo questa proporzione celeste, e presumibilmente in modo particolare in questo giorno, ogni anno, una scintilla di energia cosmica e solare in direzione dell’Unità.

Le energie dell’Orsa Maggiore sono essenzialmente in relazione alla volontà o al proposito del nostro Signore o Logos solare, e specialmente la stella Merak, che con l’altra stella Dubhe indica la Polare (la stella direttiva e di ri-orientamento), manifestando insieme ad Esse tre aspetti della volontà divina:

“Gli astrologi faranno bene a considerare (negli oroscopi dei discepoli e in modo speciale degli iniziati) queste due stelle dell’Orsa maggiore e la Polare. In modo misterioso sono in rapporto con i tre aspetti dell’uomo incarnato: spirito, anima e corpo. Altro non mi è lecito dire. Posso però darvi un altro suggerimento. Queste tre- stelle manifestano i tre aspetti della volontà divina.”

“Aries, che inizia tutti gli impulsi (sia verso l’incarnazione che a tornare alla fonte d’emissione) è in stretto rapporto con una di quelle due stelle dell’Orsa maggiore che “additano” la Polare. Essa è una “grande stella di direzione”poiché (in questo ciclo) per essa fluisce la volontà d’unione e di sintesi. È la forza che produce l’integrarsi della personalità, il congiungersi di questa all’anima, e l’unificarsi dell’umanità, cioè il grande Approccio fra questa e la Gerarchia. Integrerà anche la Terra nell’insieme dei “pianeti sacri”, stabilendo un triangolo di forza fra essa stessa, Aries e il nostro globo. Questo triplice rapporto avrà effetti grandiosi sul sistema solare e sulla Terra, ed è uno dei fattori che concorrono a causare l’oscillazione dell’asse terrestre. A questo triangolo ne è connesso un altro, secondario, compreso nell’ambito del sistema solare e composto da Vulcano, Plutone e Terra.” (A. A. Bailey, Astrologia Esoterica, pag. ingl. 197, 482-3).

In termini astrosofici, l’allineamento Merak-Terra-Sole convoglia sull’Eclittica (matrice ideale di tutti gli eventi, concreti e non, del sistema solare, planetario o umano) l’energia della Volontà; la presenza di tali Centri focali sullo stesso Piano di Amore e Luce immette l’impulso vitale per orientare al Volere celeste e adempiere il Proposito generale ed unitario.

“La volontà è l’energia dell’anima, che si palesa come direzione, progresso, conformità al Piano. Per l’individuo, il Piano è quel tanto di volere divino che egli può percepire, afferrare e comprendere nelle varie fasi della sua esperienza”. (Ibidem pag. ingl. 388).

“[…] il proposito non può essere compreso finché il Piano non venga seguito”. (A. A. Bailey, Il Discepolato nella Nuova Era, pag.ingl. 519).

doppia-piramide

*

In questo Giorno consacrato al Primo Raggio, al servizio dell’infinita potenza della Vita, l’Ordine planetario che essenzialmente è la sintesi degli spiriti umani, orientato alla Data motrice del 2025, riceve e trasmette il Raggio cosmico del Volere celeste, il Raggio della nostra Monade planetaria e del Suo Centro della Testa o Governo, Shamballa.

Lo imprime e semina, sul Piano di Amore e Luce dell’Eclittica e in tutti i cuori umani, attraverso il 1º Dipartimento di questo Ordine o Umanità gerarchica ed un settenario di Intenzioni, Direzioni o Formule, a beneficio del nostro amatissimo Pianeta Azzurro.

Come seminato per il 2 ° Raggio con l’allineamento Sole-Terra-Sirio, la Gerarchia umana imprime sulla Terra una forma-pensiero di Primo Raggio fatta di sette centri vitali:

1.1 SONO LA PRESENZA UMANA CENTRALE

1.2 Sono il Potere dell’Amore

1.3 Sono Luce iniziatica

1.4 Sono il suono della Bellezza

1.5 Sono il principio creativo del Pensiero

1.6 Sono il tessuto radiante dell’Unità

1.7 Sono volontà di Sintesi

OM

pyramids

———————————————————–

[1] La costellazione dell’Orsa Maggiore è per l’Antica Saggezza la segnatura celeste del “Principio unico”, Atma, il Sé universale che nel nostro Cosmo è attestato nel Centro galattico e, nel nostro universo locale, nella ‘Vetta’ o ‘Testa’ del Cielo, presieduta dall’Orsa Maggiore (insieme all’Orsa Minore e al Drago); distribuisce il Volere del grande Essere in Cui viviamo, muoviamo e siamo, personificato nella sovrana costellazione dell’Orione.
La costellazione dell’Orsa, unita alle Pleiadi e al sole Sirio costituisce la ‘Triade Spirituale cosmica’ che governa l’attività ciclica a spirale del nostro sistema solare. Le tre Costellazioni sono indicate dalla Tradizione esoterica quali intime, 3 ‘Soli di potenza’ che con le loro energie combinate guidano l’intera Evoluzione solare nel Cosmo.
“Le sette stelle dell’Orsa maggiore sono le fonti di emissione dei sette raggi del sistema solare. I sette Saggi dell’Orsa maggiore si esprimono mediante i sette Logoi planetari Che li rappresentano, e di cui sono i Prototipi. Questi sette Spiriti planetari si manifestano tramite i sette pianeti sacri. Ciascuno dei raggi emessi dall’Orsa maggiore penetra nel sistema solare attraverso tre costellazioni e i loro reggenti. (…).” (A. A. Bailey, Astrologia Esoterica, Nuova Era, 1971, pag. ingl. 589).
Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento