Il Piano nei sette Settori della nuova Civiltà – Introduzione

Abbiamo già più volte detto come TPS sia stato articolato in sette Campi, così introdotti nel sito:

Introduzione ai Sette Campi

Così come il suono, per manifestarsi, si scinde nei suoi sette intervalli fondamentali che ne ricompongono l’unità, e la luce una nei sette colori, ugualmente, ci dicono le tradizioni, la Vita fluisce nella manifestazione informando di sé sette centri, che si riverberano a cascata in centri minori.

Ogni entità vivente è dunque alimentata da sette centrali energetiche. Così è per lo Spazio infinito e dunque per ogni creatura in esso contenuta.

Insieme ci proponiamo di costruire una forma pensiero vivente, e dunque promotrice di evoluzione, che vada ad alimentare i centri che forniscono energia all’entità planetaria nella quale siamo chiamati ad operare: l’Umanità.

Per sintonizzarci quindi con la legge universale, inseriamo in questo spazio comune sette contenitori, che saranno nutriti dai nostri pensieri, e che chiamiamo Campi. I Campi, per attrarre le energie vitali corrispondenti e per poter contenere in modo adeguato ciò che in essi affluisce, devono averne le stesse qualità energetiche.

L’attuale denominazione dei Campi, per altro sempre suscettibile di miglioramento, è la seguente:

  1. Proposito/Scopo
  2. Campo di Servizio
  3. Piano/Progetto/Programma
  4. Modello/Riferimenti
  5. Manifestazione/Costruzione
  6. Comunità/Ideali/Valori
  7. Ordinamento/Strutture

Le stesse Leggi settenarie che hanno condotto all’articolazione della nuova Cultura in sette Campi, portano ad operare analogamente anche al riguardo degli aspetti relativi ad ognuno di essi.

Oggi prenderemo in esame il 5° Campo, che presiede alla Manifestazione ed alla Costruzione della nuova Civiltà, per il quale riproponiamo altra scansione settenaria, articolata nei seguenti Settori, o Dipartimenti:

5.0       Manifestazione/Costruzione

5.1       Governo/Politica

5.2       Istruzione/Salute

5.3       Economia/Finanza

5.4       Arte

5.5       Scienza/Tecnica

5.6       Comunità/Spiritualità

5.7       Organizzazione/Regole

Questo procedimento di analisi della nuova Cultura e della nuova Civiltà viene dunque proposto in stretta analogia al processo scientifico che vede un suono esprimersi in sette intervalli fondamentali e la luce bianca attraverso uno spettro di sette colori.

Nel caso dei sette Settori/Dipartimenti della nuova Civiltà, la Manifestazione/Costruzione vedrebbe quindi la seguente colorazione:

5.0         Manifestazione/Costruzione          Bianco

5.1         Governo/Politica                                  Rosso

5.2         Istruzione/Salute                                 Azzurro

5.3         Economia/Finanza                              Giallo

5.4         Arte                                                     Indaco

5.5         Scienza/Tecnica                                  Arancio

5.6         Comunità/Spiritualità                          Verde

5.7         Organizzazione/Regole                      Viola

disponendosi geometricamente su di un esagramma che vede i primi tre Settori attestati su di un triangolo equilatero orientato a nord, il quarto settore operare quale asse di riflessione, e i tre settori rimanenti attestarsi sul triangolo equilatero orientato a sud.

In tal caso il cerchio circoscrivente la figura rappresenterebbe simbolicamente il Tutto ovvero, nel caso specifico, il 5° Settore/Dipartimento della nuova Civiltà, che abbiamo definito

Manifestazione/Costruzione

Per esaminare alcune delle molteplici caratteristiche psico-geometriche dell’esagramma vedi documento “Principi per lo sviluppo di un Sistema”, pubblicato nel settore Documenti del sito, con relativi link di collegamento ad ulteriori documenti. Nello documento stesso, a pagina 11, la figura 8 rappresenta l’esagramma di cui si è appena detto.

Dopo questa introduzione, nei prossimi articoli esamineremo il ruolo di Piano/Progetto/Programma in ciascuno dei sette Settori/Dipartimenti della nuova Civiltà, a partire da Governo/Politica.

Taggato , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento