Tutto ciò che si proietta nel Futuro mette radici e germoglia

“Sappiate che gli eventi che oggi turbano sono già accaduti, sono del passato. Noi vi esortiamo a lanciarvi nel futuro. Allora conoscerete vibrazioni sottili, senza ansie né preoccupazioni. Solo dalla Nostra Torre si vede lontano e si capisce il valore del futuro.”[1]

Risultati immagini per roerich pittore

Dalla torre del cuore con lo sguardo rivolto alla Luce congiunta dei fuochi solari: Saturno, il Pensatore e Seminatore per eccellenza, e Venere, la Mente illuminata dall’Amore, accogliamo l’impulso causale che ci indirizza a preparare e a costruire il Futuro. Tale impulso splende nel segno di Sagittarius, chiamato in Astrologia Esoterica l’Artista del Pensiero e Arciere celeste che raccoglie tutte le invocazioni, e le riconduce alla Direzione unitaria: quella del Bene, del Bello e del Vero. In comunione con il Piano dei Fratelli solari, possiamo apprendere l’arte di mantenere la mente salda nella Luce, e da quel piano progettare e tracciare le linee luminose del futuro, con le virtù di Sagittarius, la temperanza ardente e la persistenza costruttiva.

Risultati immagini per roerich pittore

La vita è creata solo dal potere del pensiero… non sono le parole gettate nello spazio che creano il futuro, ma il potere del pensiero che irradia di impegno cosmico[2]: queste parole illuminano la via a coloro che decidono di assumere la direzione del proprio destino per collaborare attivamente alla costruzione del futuro. Un primo approccio sta nel ricordare che “l’energia segue il pensiero”.

“L’atto mentale comporta l’esecuzione di un preciso procedimento per cui la sostanza viene in contatto con un’energia vitale specifica e le dà forma adeguata … I pensieri sono forme viventi e sono la causa delle cose e degli eventi. E’ a livello mentale che si compiono le operazioni magiche creative, le quali vengono poi avviate ad assumere parvenze fisiche. La mente è quella particolare sostanza spaziale (il quinto principio) che per prima accoglie il Fuoco e lo riveste di splendori adatti alle sue qualità. Ogni creatore pertanto (anche l’uomo) firma le sue opere, il cui aspetto ne rivela i contenuti.”[3].

Quando l’uomo riconosce che la sua facoltà creativa ha le radici nel cielo e mira a manifestare le finalità solari, i suoi pensieri diventano frecce di Luce scagliate dall’Amore e solo allora l’affermazione citata nell’Insegnamento: “lo slancio verso il futuro può cambiare qualsiasi condizione terrena” diventa realtà. Per cambiare le condizioni terrene occorre fondare le basi del futuro sull’essenza dei principi immortali, antichi come il mondo ma ciclicamente rinnovati in base alle fasi evolutive; ed occorre agire in formazione ordinata, coordinati in uno sforzo comune, poiché l’azione comune è una potente forza motrice.

Un Gruppo di pensatori, dedicato appunto a tracciare i lineamenti del futuro, sta vivendo l’anno 5.3 (del ciclo interiore di 49 anni inciso e alimentato dall’Idea di un Ordine e Piano planetari), ed è bello e potente pensare che i Luminari solari di 5° e 3° Raggio (Venere, Saturno e Terra) siano tutti connessi e maggiormente intensificati in questa congiunzione: possiamo ipotizzare che tale Impulso accenda e incida nelle menti ricettive la necessità di identificare e seminare i Principi per una Nuova Cultura.

Etimologicamente “Semina” è lo spargimento ritmico di principi vitali; anche un uomo/gruppo, acceso dall’impegno per la sua funzione rispetto al Tutto e focalizzato nel seme spirituale, la sua natura essenziale, sparge semi luminosi e traccia scie sonore dalle quali sgorga la vita. L’affermazione “nulla separa il Seme dal Seminatore”[4] infonde in noi, seminatori e operai di una nuova cultura, un senso di responsabilità e gioia nel progettare e costruire il futuro. E’ importante tener conto che “Tutto ciò che si proietta nel Futuro, mette radici e germoglia”[5].

Dunque la data è propizia per costruire scientemente ed in gruppo il Sogno reale di una nuova Cultura e Civiltà e adempiere alla missione generale del regno umano, espressa dalla Grande Invocazione indicata dal Maestro Tibetano:

“Dal Centro umano si svolga il Piano di Amore e di Luce …”

Con il cuore colmo di grazia celeste, proiettato alla meta, seminiamo sul Piano di Amore e Luce dell’Eclittica e nelle coscienze umane semi di verità tratti dall’Insegnamento dell’Agni Yoga, che invitano l’uomo a penetrare il futuro con la comprensione del cuore e proiettarlo con la mente illuminata.

“La forza vitale pulsa nell’uomo e in tutto ciò che lo circonda. L’essenza vitale del Cosmo connette ogni cosa. … Gli esordi sono sempre accompagnati da effetti dell’impulso vitale che muove la mano del creatore, o dal soffio del vento che porta i semi della vita che, sul suolo adatto, rivelano poi i germogli della facoltà creativa.” (Collana Agni Yoga – Infinito I § 50)

“Come concepire i semi psichici? Queste energie creative vanno intese come vettori di emanazioni vitali, che si generano quando le forze tendono a esprimere la vita. Il pensiero li lancia nello spazio. La facoltà creativa dell’Agni Yogi, quando è tesa, li dirige in tal modo. Ciò che gli uomini chiamano ispirazione sovente è l’effetto di uno di tali semi, lanciato da un portatore di Fuoco: lo spirito dell’Agni Yogi è un tale seminatore. La Madre dell’Agni Yoga sparge semi psichici creativi.” (Collana Agni Yoga – Infinito I § 273)

“…Dobbiamo prepararci per coadiuvare nell’opera creativa. È necessario preservare e moltiplicare i semi della coscienza, il cui potere sostiene il mondo intero. Non c’è forza che possa opporsi ad una coscienza priva di egoismo. Ci si può approntare a passare tutti i ponti, se la coscienza è accesa e freme assieme al Cosmo, e nel seme dello spirito risponde a tutti i tremiti della Terra e conosce la verità dei popoli. Si possono impiegare tutti i sacri poteri del cuore e farsi capaci di creare assieme ai Logos fiammeggianti, vincendo la morte. Ma finché una simile audacia non sia instillata nel cuore la coscienza non può crescere indefinitamente in questa direzione. Noi la chiamiamo Via Reale. Pertanto, dove lo spirito osa, e venera la Gerarchia, Fiat Rex! ” (Collana Agni Yoga – Gerarchia § 203 )

…Gli uomini stentano a rendersi conto che sono loro stessi a provocare le confluenze delle combinazioni cosmiche… Molto sovente il potere del Magnete tende tutte le correnti per radunare quel determinato composto dovuto all’uomo per la sua attività creativa. Tale è il potere di questa facoltà che il concorrere dei flussi e delle forze può generare una formula di inestinguibile energia. Naturalmente si deve ricorrere all’essenza del Magnete consapevolmente. La comprensione del potere attirante del Magnete introduce in una sconfinata creatività spirituale.” (Collana Agni Yoga – Infinito I § 137)

Solo quelle energie sottili che hanno contatto con lo spirito possono conferire virtù creative all’umanità, che solo la bellezza dello spirito può muovere. Quella virtù sta nel fuoco dello spirito. Così, il possente Agni Yogi, che respira la forza propulsiva ardente dei fuochi cosmici, trasmette al mondo molto del suo cuore e del suo flusso radiante. Il potere creativo spirituale si espande in un’orbita radiosa. Quando lo spirito è in grado di assimilare sottilmente i fuochi, nella stessa misura li distribuisce al mondo, così preservando l’equilibrio creativo. Ogni processo di assimilazione del fuoco ha dunque virtù creativa cosmica. Così si edifica l’evoluzione universale… In questo modo compiamo le Nostre azioni immutabili, e così si appresta l’ordine futuro.” (Collana Agni Yoga – Infinito II § 414)

Chi si sente chiamato a scrivere la pagina del futuro può vivere come portatore consapevole del proprio seme spirituale, la fornace pulsante di vita e, proteso verso il futuro, il sentiero di radiosa bellezza, offrire la sua scintilla per accendere i nuovi processi vitali.

“Tutto, nell’Universo, si raccoglie attorno al proprio seme vitale, e tutto ciò che è vitale è attirato dal proprio seme, e questo vive al centro di un cerchio illimitato”.

__________________________________________________

1. Collana Agni Yoga – Sovramundano III § 640

2. Collana Agni Yoga – Infinito I § 321

3. Commenti – Infinito I § 112 – testo inedito di Enzio Savoini

4.”Costruire il Futuro”

5. “Semi 1996” testo inedito di Enzio Savoini

Taggato , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Una risposta a Tutto ciò che si proietta nel Futuro mette radici e germoglia

  1. Giovanni dice:

    Intenso…grazie Maria Luigia

Lascia un commento