“Chi è re del pensiero crea l’evoluzione”

L’Uomo ispirato dal suo glorioso destino e illuminato dalla responsabilità del suo compito è la “corona della creazione”, è quel frutto aureo del Creato che, per primo tra i regni di natura, coopera coscientemente all’Opera divina. Per procedere in tale direzione e accendere lumi nello spazio per il futuro deve farsi padrone della mente e dei suoi processi creativi, a qualunque costo.

UomodiLeonardoSpesso nell’Insegnamento dell’Agni Yoga si parla del pensiero e delle sue qualità:

“Il pensiero crea, si estende fino alle estreme regioni dello spazio. (…) Raramente si comprende che il fuoco della mente accende e costruisce un’immagine del futuro. (…) La facoltà creativa del pensiero è di primaria importanza fra le cause dell’evoluzione. (…) Perciò tanto dico e ripeto sulla sua qualità.” (1)

“L’impegno ad acquisire coscienza del futuro sviluppa la capacità creativa.” (2)

“Il futuro esiste, preparato gerarchicamente dalla collaborazione di grandi Intelligenze creative, molto superiori all’umana. Esso precipita nel presente della coscienza umana per gradi, quando impressiona la consapevolezza cerebrale. (…) L’uomo lo riconosce e lo interpreta secondo il proprio livello.” (3)

Laffermazione citata nell’Insegnamento: lo slancio verso il futuro può cambiare qualsiasi condizione terrena, diventa realtà quando l’uomo riconosce che la sua facoltà creativa ha le radici nel cielo e mira a manifestare (4) le finalità solari.

Sistemasolare

Oggi, nel segno di Sagittarius (l’Arciere celeste, che raccoglie tutte le invocazioni e le riconduce alla Direzione unitaria: quella del Bene, del Bello e del Vero), splende per la seconda volta dell’anno corrente la congiunzione eliocentrica tra Saturno, Progettista solare, e Venere, l’Esecutore del Progetto e Costruttore della nuova Cultura solare in Terra, l’impulso causale che ci indirizza ad esplorare e a costruire il ritmo del futuro.

Nella grande aula della vita solare, oggi risuona la lezione del Pensatore (Saturno) sull’arte di progettare il futuro e della Mente (Venere) sull’arte di avviare e sostenere processi creativi mentali, diretti al Bene comune. L’umanità può apprendere l’arte di mantenere “la mente salda nella Luce”, e da quel piano progettare e tracciare le linee luminose del futuro, con le virtù di Sagittarius: la temperanza ardente e la persistenza costruttiva.

Dunque “non perdere le date” è la via solenne per costruire, scientemente ed in gruppo, il Sogno reale di una nuova Cultura e Civiltà e adempiere così alla missione generale del regno umano, espressa dall’esortazione del Maestro Tibetano:

Dal Centro umano si svolga il Piano di Amore e di Luce…”

Per rispondere a tale esortazione, nella precedente congiunzione abbiamo irradiato frammenti dell’Insegnamento dell’Agni Yoga, che invitano l’uomo a penetrare il futuro con la comprensione del cuore e proiettarlo con la mente illuminata. Anche oggi accogliamo l’invito dei Maestri che conoscono la potenza del pensiero, il vero creatore e costruttore del futuro, e con audacia rivolgiamo il pensiero alla ricostruzione del Mondo. Per accelerare la marcia evolutiva e rispondere all’appello del piano gerarchico occorre unirci e coordinarci in uno sforzo comune, aspirare ardentemente e avanzare con tutte le forze verso il futuro, la fonte d’ispirazione che dona fermezza e coraggio.

“A base di un’Epoca migliore bisognerà porre la rigenerazione del pensiero. Pensare garantisce il successo, la nuova costruzione, un futuro possente. Trasmutare il pensiero significa veramente trasformare la vita. È possibile vedere in ogni processo se il pensiero evolve o si degrada. A parte l’ispirazione agisce anche un impulso che lo accende. Perciò la legge dell’impegno fervente genera quello stato di conformità per cui i Mondi si avvicinano, in quanto saturi di fuoco creativo. Osservare le tendenze del pensiero è già di ausilio a rinnovare la coscienza. Perciò sulla via del Mondo del Fuoco pensate a un futuro migliore.” (Mondo del Fuoco III § 262, Collana Agni Yoga).

“Pochi sembrano rendersi conto che il fatto di proiettare la coscienza nell’avvenire forma un campo magnetico capace di guidare. Ma ciò che più conta è che tale orientamento sia totale. Molti si contentano di pensare al futuro solo di tanto in tanto, per poi ripiombare nel passato. Non basta dedicare al futuro solo pensieri occasionali, bisogna sintonizzare in quella chiave tutta intera la coscienza. È una trasformazione che non si attua forzosamente. La si acquisisce solo imparando ad amare il futuro. (Mondo del Fuoco II § 60, Collana Agni Yoga).

“Mi dà gioia vedere che lampi di previsione per il bene dell’umanità scintillano fra i vostri pensieri. Questi pensieri sono da lanciare nello spazio. Se dedicaste al futuro mezz’ora ogni giorno! In verità, il falò dei vostri pensieri Ci sarebbe gradito. Lasciate che le vicende quotidiane sbiadiscano, ma fate che il paese futuro prenda corpo nel pensiero. E cosa lava lo spirito meglio che i pensieri del bene altrui? E cosa tempra l’armatura della perseveranza meglio che il desiderio di condurre altri alla Luce? E quale sorriso è migliore del desiderio di veder ridere anche l’ultimo bimbo? Vi esorto a pensare così al futuro, a infilare ogni giorno una perla nella collana della Madre del Mondo. In modo conciso e semplice ornate il Focolare del Mondo. È bene non fare paragoni col passato, poiché fra le sue pieghe si annidano gli errori. Si può navigare al largo delle coste straniere; c’è solo da ammirare il mondo di luce donato a tutto ciò che vive. La luce è il miglior ponte fra il visibile e l’Invisibile. Se penserete al futuro non la sera accanto al fuoco, ma nello splendore del sole, una rugiada di prana vi illuminerà la fronte. (Foglie del giardino di Morya 2 § 301, Collana Agni Yoga).

“Lo slancio verso il futuro è prezioso: è un pensiero vivente che attira un’energia speciale. Il passato più brillante non è paragonabile alle possibilità future. La scienza conferma che i pensieri rivolti indietro sono tossici, e salubri quelli protesi avanti. (…) Gli inni che i Pitagorici cantavano al levar del sole esprimevano proprio la gioia per il nuovo giorno e il nuovo sapere. Questa esaltazione esclude il rimpianto del passato. Pensare alla libertà delle forze spirituali stimola la gioia creativa.” (Sovramundano I, § 138, Collana Agni Yoga).

“La Verità dev’essere cercata (…) per costruire la via del futuro. La sapienza è alla base del progresso.” (AUM § 337, Collana Agni Yoga).

“Ogni Maestro di vita ebbe a basare il proprio potere solo sulle immagini del Vero; e creò il futuro con il pensiero, e non secondo la coscienza delle moltitudini. Le ceneri dei fuochi del passato oscurano la visione, ma il fuoco delle immagini nuove arde nell’Infinito. Trascesi i confini delle nazioni e degli stati ci è indifferente quale pianeta tragga alimento dal pensiero spaziale! Quel che conta è che sia pervaso dalla realizzazione del Bene Comune (…) Terminiamo con una leggenda: “Guardiamo le stelle. Si dice che da quella chiamata Tushita fu versato il vaso della Saggezza, e che le gocce di quel liquido miracoloso stillarono luminose nello spazio. Ma il Maestro disse: ‘Quelle che brillano così, sono le frecce del pensiero, che perfora la sostanza radiante e crea i mondi’.”

O Pensiero creativo, adorna instancabile lo spazio con i tuoi fiori di Luce!”(5)

Valle di Luci


1: Agni Yoga § 122, Collana Agni Yoga.
2: Infinito II § 426, Collana Agni Yoga.
3: Da: “Commenti a Infinito II”, § 426, di E. Savoini, ed. Nuova Era.
4: Degno di nota è il fatto che la mente sia in sanscrito manas come mani, manifestare, mantram… e che ‘uomo’ sia in inglese man, human (dalla radice indoeuropea *MA-, varianti *ME-/*MAN-/*MEDH-, che esprime l’idea di misura, rapporto. È radice importante che si ritrova ad es. in “madre”, sanscrito matṛ: “colei che pone in relazione attraverso la misura”, l’ordinatrice; quindi pensare = misurare per ordinare). L’uomo è un essere pensante che usa mente e mani per esprimere questa essenziale natura e funzione rispetto al Tutto.
5: Agni Yoga § 122, Collana Agni Yoga.
Taggato , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento